Dino Angioletti

Dino Angioletti

Biografia

Nato fra le mura del bolognese Kinki – uno dei club culto per lo sviluppo dell’ondata house italiana – Dino Angioletti ha subito catalizzato l’attenzione di tutta la scena, grazie ad una personalissima interpretazione dell’elettronica, fra influenze detroitiane, approccio deep e spiccato senso del groove.
Questa residenza gli apre le porte dei maggiori locali italiani che rimangono catturati dalla sua classe nel mescolare le più disparate influenze: in poco tempo Angioletti doventa uno dei nomi più chiacchierati del panorama nazionale, trovando palcoscenici come l’Echoes (RI), il Cocoricò (RI) e Red Zone, oltre alle one night Folies de Pigalle, Doc Show, Juice of Juice tutte esperienze che lo forgiano e lo portano ad entrare nel gotha dei maggiori dj del periodo.
Dal 1994 diventa poi membro della crew Pasta Boys – insieme a Uovo e Dj Rame – con i quali produce svariate hit, collabora con personaggi come Osunlade, Masters At Work e fonda la label Manocalda, per dare spazio a nuove produzioni Made In Italy dal forte piglio sperimentale.
Visti i grandi successi ottenuti, sia come solista che con il team, Dino Angioletti arriva ad avere un posto al sole anche all’estero, girovagando fra i più rinomati club in tutto il mondo, nonché gudagnandosi contratti con svariate etichette sia estere che italiane.